GIACOMO CASSETTA

LA SOVVERSIONE IRONICA DEL REALE

 

“Dicono i poeti che la disperazione ha sempre nella bocca un sorriso” G.L.

 

Ventitre anni, una laurea in tasca e una ricerca artistica che non lasci indifferenti. E’ il profilo di Giacomo Cassetta, giovane artista umbro reduce da una mostra personale inauguratasi lo scorso 28 settembre nelle sale del Centro Civico di Segrate. Attualmente iscritto al corso di laurea specialistica in Graphic design presso l’Università di Macerata, Giacomo sembra possedere l’approccio leggiadro proprio dei grafici, quel tratto ironico perfettamente compensato dalla padronanza di tecniche trasversali che nobilitano l’esecuzione finale del lavoro. E mentre la fantasia si anima in improvvisi frame comici, stimolati dall’utilizzo di inusuali e sorprendenti combinazioni materiche, la forza drammatica fuoriuscire dalla cornice visiva, invade la dimensione sensibile e innesca riflessioni allegoriche pronte ad inseguire, pedantemente, alte corrispondenze di significato. Cosi, in Metamorfosi, un simpatico volto delineato da viti in ferro, diviene il ritratto di improvvisi e inaspettati mutamenti, mentre in Homo sapiens un broccolo verdeggiante, lavorato all’uncinetto e posto sulle spalle di una sagoma ben vestita, diviene simbolo dell’annullamento identitario, emblema di una società inconsapevole ed automatizzata, affetta da schiavismi e doveri. La percezione del sarcasmo e l’ilarita’ di un’innocente punto di vista lasciano il posto ai malinconici significati strutturati nelle menti dei più.

Attraverso la comicita’ Giacomo interroga il vissuto, analizza i comportamenti sociali, denuncia lo smarrimento dello spazio privato e l’immobilità ben argomentati dalle applicazioni in tessuto contenute in Inquietudine e in Trappola. Qui una tela di ragno, lenta ed invasiva, lega le mani di una giovane donna abilmente pirogrfata su legno. E’ attraverso il rito della manualità, necessario tanto alla tecnica pirografica quanto agli inserti lavorati all’uncinetto, che Giacomo esorcizza le ombre dell’intelletto, decentra il potere della ragione per trasformare le delicate questioni sociali in ironiche immagini che, al limite dell’assurdo, alleviano allo spettatore la pesantezza dei perche’.

 

By Artasylum


Nuova Arte Mondadori 2013/2014 

GIACOMO CASSETTA

 

Vive e opera a Sigillo. Nasce a Gualdo Tadino nel bel mezzo dei boschi umbri. Dopo aver conseguito la maturità scientifica all'istituto del Bambin Gesù di Gualdo, sede del Liceo della Comunicazione, è a Macerata che compie i suoi studi più importanti, frequentando il triennio di decorazione presso l?accademia di Belle Arti della città che si conclude con il meritato diploma.

Attualmente è specializzando in Graphic Design all'interno della stessa Accademia.

La possibilità di utilizzare nella comunicazione pubblicitaria odierna le forme e le tecniche di una regione, l'Umbria, ricchissima di tradizioni artistiche inveterate che si trasmettono di padre in figlio, dà luogo a interessanti soluzioni artistiche. La nota più peculiare è l'adozione della pirografia, tecnica di origini medioevali, che trova impieghi inusitati mescolandosi con piglio decisamente metaformale a materiali eterogenei tipici dell'età contemporanea.

E' un personaggio complesso e mi spiego: sulla diffusa convinzione che l'artista intinga i suoi disegni di humour, avrei qualche riserva, considerando certi suoi passaggi venati di una amarezza talmente profonda che travalica la soglia dell'ironia sfociando invece, in una introspezione malinconica e triste.

Poco importa a che a ripiegare su se stesso sia l'autore o chi osserva le sue opere. Sta di fatto che l'artista riflette un animo poco disposto ad accettare il reale, così come oggi lo viviamo, rifugiandosi nella confortante tradizione delle antiche tecniche che oppongono alla precarietà degli sperimentalismi odierni le certezze di materiali e tecnologie storicamente collaudate. Apprezzabile il tentativo di strappare al phatos il felice senso della vita e l'estetica perduta attraverso ori e strass.

L'insieme che ne deriva è persino buffo e sicuramente ci strappa qualche sorriso... ma sono sorrisi che a stento mascherano l'intima e disperata inquietudine. 

 

Giulia Sillato

 


GIACOMO CASSETTA

 

Il giovane Giacomo Cassetta è un artista poliedrico, un narratore moderno, ironico e geniale che crea per istinto ma compone per acquisizione culturale. Egli elabora la sua espressività con variazioni figurali venate di allegoria e di decisi accenti critici.

La tecnica compositiva del Cassetta è provocatoria e accattivante, le sue opere evidenziano una energia creativa profonda e sono magistralmente interpretate e raccontate con rara sensibilità in punta di pirografo.

 

Arnaldo Pauselli